Articles

Benveniuti nella nuova piattaforma Surfers Habitat.

Benvenuti sul nuovo SURFERS HABITAT!

Quando digitavo surfers habitat so Google per le prime volte, non appariva nulla o quello che comunque sia, saltava all’occhio nel 2003 era che le parole surf ed habitat non erano in qualche modo collegate tra loro. Il concetto è che come esseri viventi stanziali nei propri surf spots o facendo parte dei flussi migratori nelle diverse stagioni che portano la specie surfistica a spostarsi nel modo, l’habitat di cui facciamo parte è parte integrante della pratica di questo intenso e miracoloso sport e stile di vita. Il concetto che cerchiamo di far passare con questa associazione di parole è che l’habitat di cui facciamo parte non è inesauribile, le coste cambiano, si erodono, sono soggette a cambiamenti causati dall’uomo che vive le coste, inquinate, in certi casi da negligenze o da noncurante atteggiamento nei confronti di una natura ed equilibrio di elementi che spesso ha una sembianza molto forte ma che in realtà è composta da molti equilibri delicati e fragili. La speranza è che oltre a celebrarne la bellezza ed intensità utilizzando come filo di arianna il surf da onda, si possa creare un percorso che sia anche sensibile alla protezione della risorsa stessa, quindi onde, surf sopt e di tutti gli esseri vivendi che ne fanno parte e che da questi habitat dipendono.

Non si tratta di un nuovo sito, ma sicuramente la nuova veste e funzionalità vi permetterà di godere al meglio dei contenuti come articoli, immagini e video vecchi e nuovi, interamente confezionati qui a Capo Mannu e che vi daranno uno spaccato dell’area surf più conosciuta e controversa del Mediterraneo.

Ci piacerebbe trovare collaboratori e persone, che per amore di questa pratica sportiva o per molti un vero e proprio stile di vita, sia interessato a mostrare il proprio materiale fotografico o far parte della produzione video che è nata nel 2009 con surfershabitat.com

Grazie a tutte le persone che ci potranno aiutare a migliorare questa nuova piattaforma del surf sardo e a tutti quelli che ne godranno solamente e magari ci potranno consigliare come migliorare, crescere ed arricchire questo bene comune per offrire una immagine reale della scena surf isolana all’Italia ed al mondo creata dal suo interno!

Alberto Salaris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: